La storia di Gualtiero

Apr10

gualtieroGualtiero era un nobile appartenente a un’illustre e ricca casata, vissuto a Caltagirone nella seconda metà del XIII secolo.

Fu riconosciuto come eroe dell’Isola, allorquando partecipò ai Vespri Siciliani contro gli Angioini. Nella speranza di allontanare l’oppressore francese, chiamò in causa anche Pietro d’Aragona e fu scelto insieme al fratello Pietro fra i cento cavalieri che avrebbero dovuto supportare il re d’Aragona nel duello contro Carlo d’Angiò.

Accadde, però, che il sovrano aragonese si fece distrarre da altri propositi di ricchezza, trascurando gli interessi dell’Isola, spingendo Gualtiero a un’insurrezione che puntava all’indipendenza della Sicilia, sotto una nuova bandiera su cui batteva la dicitura: “Bonu statu e libertà”.
Tradito dai suoi stessi soldati, fu il primo ad essere vittima della ritorsione aragonese e decapitato a Caltagirone in Piazza di S. Giuliano, oggi Piazza Umberto, il 22 Maggio 1283.
Nel 1983, nel VII centenario del martirio dell’eroe calatino, la Città di Caltagirone ha collocato una lapide in marmo in Piazza Umberto e un monumento che lo ricordano a imperitura memoria.

Il nostro B&B, intitolato all’eroe Gualtiero e situato a ridosso del monumento a lui dedicato, si trova in un palazzo storico opportunamente conservato, perchè possa esserne perpetuata la memoria e custodito il patrimonio storico e culturale calatino e siciliano.

Lascia un commento

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>